AREE DI CONFLITTO E SVINCOLI

SIDEis migliora la visibilità nelle zone di conflitto.

Esistono diverse tipologie di svincoli, ma di solito in una corsia di decelerazione l’illuminazione è disegnata in questo modo:

  1. arrivo da tratto di autostrada buio,
  2. entro in un tratto illuminato antecedente l’uscita,
  3. percorro lo svincolo al buio,
  4. arrivo nello slargo del casello, che può essere illuminato oppure no.

Sono 4 i problemi sostanziali di questo tipo di illuminazione:

  1. tutto il tratto ad una corsia dello svincolo è al buio, nonostante il DM del 2006;
  2. c’è un effetto buio/luce/buio/luce lungo tutto lo svincolo: pessimo per l’occhio umano.
  3. La luce emessa dai pali non è indirizzata, ma disuniforme;  quindi essi non illuminano solamente le corsie di decelerazione ma anche le altre corsie di marcia, con più luce sulla corsia centrale e meno luce in quella di sorpasso, creando confusione per chi l’autostrada continua a percorrerla.
  4. Una parte di luce viene sprecata nelle aree adiacenti, perché non esistono ottiche che a 10 metri di altezza riescano ad essere così dedicate da illuminare la sola corsia.

Con SIDEis come risolvo questi problemi?

Proprio perchè la luce di SIDEis è laterale, estremamente dedicata e può essere installata nel guardrail:

  1. posso illuminare tutto lo svincolo,
  2. lo posso illuminare dall’inizio alla fine eliminando l’effetto luce/buio/luce/buio,
  3. la distribuzione di luce sul tratto ad una corsia sarebbe uniforme,
  4. non esiste spreco di luce perché l’ottica è molto concentrata.